Ho pensato a quelle persone che non possono parlare ma possono esprimere i loro sentimenti ballando.

— Anita, 11 anni

 

Così Anita, allieva nella prima classe di scuola secondaria di primo grado, ha sintetizzato la sua esperienza nei Laboratori di Danza Inclusiva di Ottavo Giorno, in corso per l’anno scolastico 2016-17.

Iniziati tra novembre 2016 e gennaio 2017,  i laboratori di Danza Inclusiva stanno coinvolgendo più di 30 classi di alunni di scuole primarie e secondarie nelle province di Padova e Vicenza, pubbliche e private, alcune di queste aderenti al progetto ViVi Padova.
Le richieste da parte della Scuola sono sempre in aumento, una conferma importante che il nostro approccio basato sul metodo DanceAbility® – ma che lascia molto spazio al background di ogni insegnante – sta avendo sempre più riconoscimento in termini di efficacia educativa ed espressiva.

Ecco altre testimonianze:

“Ritengo che tali approcci dovrebbero obbligatoriamente essere presenti in tutti i percorsi scolastici di ogni livello, perché estrememente educativi e stimolanti per ogni sfera dell’apprendimento e della crescita personale di ogni individuo.” Rosaria, insegnante di sostegno della scuola secondaria di secondo grado

“Sostenere l’ espressività e lo stare bene dei bambini può significare anche sospendere la dimensione del giudizio e della valutazione da parte degli adulti, per sollevare l’infanzia dalle continue richieste di prestazione e di esibizione ed accompagnare la crescita dei bambini in modo più naturale.” Cecilia, insegnante della scuola primaria

“La DanceAbility è un modo per esprimersi diversamente, ti fa capire il senso della vita. La prima volta che sono entrato in palestra si era già capito che sarebbe stato speciale, dal primo istante. In questi giorni ho provato intense emozioni e sensazioni e inoltre ho fatto molto movimento fisico” Matteo, classe prima, scuola secondaria di primo grado